ottone

Ottone: le tecniche per distinguere il materiale

 Scegliere di affidarsi ad un compro ottone Milano per la vendita dei propri metalli sarà certamente un’ottima idea.

Infatti, questo sistema vi darà la possibilità di guadagnare pur senza dover produrre nulla, ma solo disfandovi di quelli che possono essere oggetti che non abbiano più un grosso significato per voi.

Esistono moltissimi materiali metallici, e molti di questi si assomigliano, ed è proprio per questo motivo che dovreste essere davvero sicuri di quale sarà il tipo di metallo che potrete portare all’azienda che si occuperà del suo riciclo e dello smaltimento.

Ecco alcuni consigli che potrete seguire per distinguere l’ottone da altre leghe metalliche.

 

Compro ottone a Milano, i sistemi per individuare il metallo

L’ottone è una lega particolare, utilizzata davvero per la produzione di moltissimi oggetti, ma spesso viene confuso con altri metalli, come il rame.

Vediamo, quindi, cosa fare per eliminare ogni dubbio e riuscire a distinguere l’ottone dalle altre composizioni:

 

  • Utilizzate il test del suono

I materiali metallici se colpiti potranno produrre un suono, soprattutto nel momento in cui costituiscano degli oggetti “pieni” e non cavi.

Per capire se il vostro metallo sia realmente ottone, potrete colpirlo e cercare di sentire quale suono produrrà: l’ottone vi consentirà di sentire un suono molto acuto e squillante, a differenza del rame, che produrrà delle note più basse e sorde.

 

  • Valutate la presenza dei marchi

Su molti oggetti metallici sono spesso presenti marchi e sigle che consentono di individuare il tipo di materiale con il quale essi saranno stati realizzati.

Sia il rame sia l’ottone vedranno spesso la presenza di una sigla che inizierà con la lettera C, ma per quanto riguarda l’ottone, esso vedrà, alla fine del suo codice, la presenza della lettera L, M, N, P oppure R.

Questo tipo di standard, però, è stato utilizzato soprattutto in epoca più moderna, mentre non era presente per gli oggetti antichi.

Per gli oggetti non proprio moderni da portare dal compro ottone a Milano potrete sempre controllare la presenza delle sigle che indichino proprio la composizione della lega: esse vedranno l’indicazione di Cu (rame) e di Zn (zinco).